Questo sito web utilizza i cookie.
Questo sito web utilizza i cookie tecnici. I Cookie di profilazione sono utilizzati da contenuti di terze parti.
Continuando la navigazione sul nostro sito, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni fai riferimento alla Cookies Policy.

logotype

GRANDE GUERRA


GRANDE GUERRA : LA PRO LOCO DI COSSOINE

CHIUDE I FESTEGGIAMENTI DEL CENTENARIO


Un tour teatrale e un nuovo spettacolo per celebrare la Vittoria


 

COSSOINE – La Pro Loco di Cossoine si avvia a concludere le celebrazioni del centenario della prima guerra mondiale. Lo fa nel 2019, nell’occasione dell’anniversario della pace siglata a Versailles fra le grandi potenze, con un piccolo tour teatrale e un nuovo spettacolo, appositamente studiato per la Vittoria. Il progetto sarà sempre realizzato in tandem con i ragazzi frequentanti il Liceo Scientifico di Pozzomaggiore, i quali porteranno in scena tutti gli spettacoli realizzati, centenario per centenario, per consentire la massima divulgazione della memoria. Considerato che l’Associazione ha allestito progetti culturali legati anche alla seconda guerra mondiale e alla Shoah, sono state previste alcune tappe strettamente riservate a tale contesto storico. Il tour è ancora in programmazione ma già si delineano le prime date. Si parte il 10 aprile, a s’Aspru, presso la Comunità Mondo X di Padre Salvatore Morittu, dove, alle ore 18.00, verrà portato in scena “L’America e l’Impero”, il progetto legato agli eventi del 1943, con l’aereo guidato da Agostino Pani poi caduto al bivio di Cossoine, e l’esperienza del partigiano anarchico cossoinese, Giovanni Virgilio. Si prosegue il 13 aprile, a Borore, alle ore 17.30, presso il Museo del Pane, dove verrà allestito lo spettacolo “La Memoria e il Silenzio”, omaggio agli eventi seguiti alla Strafexpedition Austriaca del 1916. In via di preparazione le tappe de “La Disfatta e la Riscossa”, il progetto legato allo sfacelo dell’esercito italiano a Caporetto nel 1917: Genova, Sassari, Cagliari, Sinnai, Tempio, Asiago. 

“La Veglia delle Coscienze”, commemorazione delle vittime del lager di Auschwitz ha già fissato la data del 13 settembre, a Pavana, il piccolo borgo dell’appennino pistoiese, paese natale di Francesco Guccini.
Pro loco e liceali hanno inoltre allestito un nuovo spettacolo teatrale, interamente dedicato alla Vittoria dell’Italia nella Grande Guerra, realizzato con preziose collaborazioni musicali e corali. L’evento sarà proposto, nella prima di Cossoine, il primo fine settimana di agosto, presso il Santuario di Santa Maria Iscalas, per consentire la partecipazione anche degli emigrati locali.
La Pro Loco raccomanda di verificare tutte le date presso il proprio sito web www.prolococossoine.com e sui suoi canali social, dove verrà costantemente aggiornato l’elenco delle tappe, allestite e da allestire.
Allo stato attuale, l’intera programmazione degli eventi è consentita grazie alla Fondazione di Sardegna, la quale ha creduto nell’iniziativa e ne ha permesso la divulgazione. Eventuali altri enti che volessero sostenere il progetto e di conseguenza allestire uno spettacolo presso il proprio territorio, possono contattare l’Associazione ai recapiti di cui al sito internet.